L’attività fisica in generale rappresenta il farmaco naturale per eccellenza, che andrebbe somministrato a tutte le persone in maniera specifica ed individualizzata, da professionisti del settore, ovvero i laureati in scienze motorie.

L’attività motoria preventiva e adattata rappresenta uno studio più approfondito del movimento da somministrare ai soggetti con scopo preventivo e terapeutico adattato alle diverse patologie e problematiche dell’organismo.

La società di oggi è sottoposta quotidianamente ad un alto livello di stress, che influisce in maniera negativa sull’organismo (mente e corpo) di una persona, provocando dei danni più o meno gravi, come un’eccessiva tensione muscolare che può portare a lesioni, contratture, infiammazioni, o squilibri posturali. Tutto questo può essere ostacolato con il giusto movimento corporeo aiutato inoltre da una pratica molto antica che spesso viene dimenticata, ovvero la Massoterapia.

Che cos’è la massoterapia? È una Terapia fisica costituita da un complesso di manovre eseguite con le mani sui tessuti molli, provocando azioni dirette e riflesse che si manifestano in loco o in toto l’organismo. Viene utilizzata per:

  • Malattie apparato muscolare

  • Patologie articolari traumatiche

  • Post. Operazione chirurgica

  • Edemi e versamenti sierosi

  • Cicatrici chirurgiche

Apporta dei benefici all’organismo, migliorando la circolazione, il sistema linfatico e nervoso, ha un effetto decontratturante e rilassante.

In parole povere che cosa faccio?

  • Programmi di allenamento specifici individualizzati (su soggetti sani e con patologie) *

  • Riatletizzazione motoria (sport specifica e non – post intervento/infortunio)

  • Programmi di prevenzione agli infortuni (sport specifici e non)

  • Ginnastica posturale (tecnica mezieres, allenamenti adattati alle problematiche posturali)

  • Massoterapia** (massaggio sportivo, miofasciale connettivale, linfodrenaggio, trattamenti specifici su problematiche dell’apparato muscolo-scheletrico, utilizzo del kinesiotape)

  • Linee guida sull’alimentazione (in collaborazione con nutrizionista)

*patologie cardiovascolari, metaboliche e strutturali come sovrappeso e obesità, ipertensione, diabete, problematiche alla colonna vertebrale.

Chiudi il menu